Pagine

domenica 15 luglio 2018

The Best: Supernatural 13 season.

Si, avete letto bene. T-R-E-D-I-C-E-S-I-M-A stagione. 
Tredici anni di Sam e Dean, di mostri, di family business, di Dean che salva Sam e di Sam che salva Dean, di demoni, di angeli, di Castiel e del Team Free Will, di apocalissi, di inferno, paradiso e purgatorio, di tavolette angeliche e demoniache, di profeti, di Bobby, di Dio e di sua sorella, di Crowley e Rowena, di patti e resurrezioni, di Morte e mietitori, di The road so far sotto le note di Carry on wayward son. 


Qualcuno dice che sia giunto il momento di chiudere lo show, in fondo tredici stagioni sono tante e andiamo ormai per la quattordicesima, ma davvero siamo pronti a lasciare andare i fratelli Winchester?
E' vero, lo ammetto, ci sono state stagioni che si possono riassumere con: Due palle ( la sesta e la settima sicuramente, esclusi alcuni episodi veramente indimenticabili) ma dall' ottava in poi ci prepariamo a un ritorno al passato con il botto. Così dopo che Dean diventa un demone per mano della prima lama di Caino, i tentativi che portano Sam e Cass a liberarlo definitivamente consentono all'Oscurità (Amara) di evadere dalla prigione in cui suo fratello, Dio, l'aveva rinchiusa. Fratello e sorella si ricongiungono nel finale dell'undicesima stagione e per ringraziare i fratelli cacciatori Amara riporta in vita Mary Campbell, mamma di Sam e Dean. Tutti insieme si troveranno a dover combattere contro gli uomini di Lettere inglesi che vogliono controllarli e con un Lucifero di nuovo operativo e in procinto di diventare padre. Il finale di stagione si chiude con Mary e Lucifero catapultati in una dimensione alternativa in cui l'apocalisse ha avuto luogo, Michele ha vinto e l'umanità ne paga le conseguenze, con Crowley e Cass morti mentre Sam e Dean si ritrovano da soli con il figlio di Lucifero, un Nephilim, Jack, nato e già con le sembianze di un ragazzino.



La tredicesima stagione si apre così con la domanda: chi è e cosa può fare questo figlio di Lucifero? Come prevedibile, Sam si immedesima nel giovane Jack, gli ricorda quando anche lui veniva visto come un "mostro", mentre Dean è pronto ad ucciderlo alla prima occasione. Ma Jack, nuovo a questo mondo e per questo molto simile a Castiel nei suoi primi giorni sulla terra, si rivelerà essere un ottimo alleato. Con la sua volontà riesce a riportare in vita Castiel dal Nulla in cui dormiva e grazie ai suoi poteri e alle sue ricerche permetterà ai Winchester di aprire il varco verso quel mondo parallelo dove Mary è rinchiusa. Ovviamente tutto và storto: Lucifero riesce a scappare dal mondo apocalittico in cui Michele lo torturava e Jack finisce nel mondo parallelo dove Mary è ancora prigioniera. Grazie ai suoi poteri, Jack e Mary scappano dalla prigione di Michele ed incontrano i pochi umani sopravvissuti che ancora combattono contro gli angeli soldati di Michele.
Sam, Dean e Castiel provano a liberare Mary e ritrovano Gabriele (tenuto prigioniero dall'ultimo Cavaliere dell'inferno, Asmodeus) e insieme al suo aiuto e a quella di Rowena catturano Lucifero, aprono il portale e vanno in cerca di Mary e Jack.



Tuttavia Lucifero riesce, ancora una volta, a liberarsi e salta anche lui nel mondo parallelo alla ricerca di suo figlio, unica sua salvezza per rimodellare il mondo a sua immagine e somiglianza. Rowena, da sola, rinuncia a scappare e cerca un modo per mantenere aperto lo squarcio il più a lungo possibile. 
Nell'altro mondo Sam e Dean riescono a ritrovare Mary e Jack ma anche Bobby e Charlie, sebbene non quelli del loro mondo, e decidono di mettere in salvo più di 25 persone portandoli dall'altra parte prima che Michele faccia loro del male. Il piano riesce ma nel momento del passaggio Gabriele muore per mano di Michele e Lucifero viene lasciato indietro. 


Quando tutto sembra essere risolto, Lucifero stringe un patto con Michele, rivela a lui come aprire il portale in cambio di portare via suo figlio mentre a Michele lascerà la possibilità di prendere tutto il resto. 
Jack si accorge troppo tardi della malvagità di suo padre (sebbene in un primo momento avesse cercato di dargli una possibilità) e viene derubato dei suoi poteri. Ormai Lucifero è troppo potente, ferisce Michele e porta via Jack e per sbaglio anche Sam. 
E allora che Dean ricorda: <<Tu sei la spada di Michele >>


Dean è il tramite di Michele e lo accetta dentro di sè, giusto in tempo per uccidere una volta e per tutte Lucifero. 


Lucifero è morto ma i ragazzi non fanno in tempo a sorridere che Michele viene meno all'accordo fatto con Dean e ne prende il controllo. 
Michele adesso è libero ed ha il corpo di Dean.


Ora. So che il mio è solo un parere personale e mi rendo conto che più passa il tempo (e le stagioni) più il rischio di annoiare o rendere banale lo show è elevato. Ma non penso che sia questo il caso. 
Il cammino di Sam e Dean è un cammino che non ha fine, il male non può essere cancellato in un colpo solo e sebbene l'idea del mondo parallelo possa sembrare un pò forzata e fuori dai canoni dello show credo che sia un ottimo espediente per chiarire un concetto: Sam e Dean sono dei prescelti. Sono come Buffy l'ammazza vampiri, che non può sottrarsi al suo destino e che neanche la morte può fermare. 
Non sono solo dei cacciatori. Sono le armi che Dio ha donato agli uomini per difendersi dal male e dalle sue mille sfumature. 
Poi il il tema di fondo resta e sarà sempre la famiglia.
Il ritorno di Mary rende questo concetto ancora più evidente, così come la scesa in campo di Gabriele, per tanto tempo restio alle divergenze della sua famiglia, o l'orgoglio ferito di Lucifero nei confronti di un padre che ha preferito gli umani a lui, o il desiderio di Jack di conoscere realmente suo padre. 
La famiglia è il movente di tutto. Il Sempre e per Sempre dei Mikaelson.
Quindi se ve lo state chiedendo: sì, mi è piaciuta e sì, voglio vedere di nuovo Dean sfoderare le sue ali. 

Ci vediamo con la prossima stagione, stronzetti.



11 commenti:

  1. Io ormai li ho abbandonati da un pezzo e sono fra quelli che sostiene che anche basta, ma ho letto con piacere questo tuo recap 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto, ammetto che ci sono state stagioni un pò morte e che spesso le trame sembrano andare oltre i canoni tradizionali dello show ma nonostante tutto resta un ottimo show. Se prendiamo x esempio Grey's anatomy, sebbene continuo a guardarlo anch'io, la trama sta cadendo davvero sul ridicolo per non parlare di tutti quegli intrighi amorosi che sono forzati (dai, per forza tutti devono stare con tutti?). Forse il fatto che in Spn non ci siano storie d'amore importanti ha aiutato alla sopravvivenza. :)

      Elimina
  2. Ah che bellezza!!
    il mio telefilm preferito!!
    quando sembra che non abbia più niente da dire..risorge come la fenice!!
    non ho letto tutto il tuo post..
    perchè io seguo la messa in onda italiana e qua siamo fermi all'undecesima..
    solo una serie non mi è piaciuta per niente..la settima..quella sui leviatani..
    e poi ancora non ho digerito la morte di Bobby..per niente..
    adoro di questo telefilm tutti e dico tutti i personaggi!
    poi sto aspettando di vedere rapporto madre-figli visto che l'undicesima serie finisce col "ritorno"di Mary..
    ed è stata per me una trovata geniale!
    chissà come si evolve..
    non dirmi niente!
    è dire che l'ho scoperta per caso..ero giù di corda..mia madre al mare..e una sera mi piazzo alla televisione..spada della verità e poi..loro!!
    era la quinta serie..
    l'ho amato da subito!
    per mia fortuna quello stesso anno rai4 trasmise tutti gli episodi dalla prima serie e così lo recuperai..
    ed eccoci ancora qui!

    e ti confesso che io mollo tutte e dico tutte le serie tv!!
    resistono solo loro e trono di spade!

    ok ora la finisco col mio "delirio"..dicendoti che ti seguo volentieri..e se vuoi fallo anche tu..
    CIAO!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me fu la stessa cosa. Era estate. Mi annoiavo e ho preso il pc. Sito streaming e primo episodio. Ricordo che mi fece cacare addosso xD. Così ho continuato fino alla fine della quarta. La quinta era con i sub ita ma non potevo resistere e cosi provai. Da allora solo sub ita e spesso riguardo poi la serie in ita.
      Per fortuna le voci italiane sono bellissime ma i dialoghi non sono molto fedeli...
      La morte di Bobby è stata davvero dura, l'unico punto di riferimento che viene a mancare.. ma chissà cosa ha in serbo il destino.
      Benvenuta a casa mia :)

      Elimina
    2. Davvero i dialoghi non sono fedeli?
      e no così non si fa!!
      mi fai degli esempi?(fino all'undicesima please:))

      Elimina
    3. Quello più famoso e che mi ricordo. 5x22 : Dean cerca di fermare Sam\Lucifero e interviene Cass lanciando una bottiglietta di olio sacro sopra Adam\Michele e grida -traduzione italiana- : "Ehi, bastardo!" ma in lingua originale è "Ehi, assbutt" che letteralmente significa "buco di culo". Un significato diverso perché calato nel contesto ancora Castiel non comprende le dinamiche di questo mondo e inventa questo insulto dicendo qualcosa di forte ma poco comune.
      Altro non ricordo ma questo problema delle traduzioni avviene per qualsiasi serie purtroppo.

      Elimina
    4. ma pure i sottotitoli non sono fedeli?
      tu lo segui in originale quindi?

      Elimina
    5. I sottotitoli sono fedeli.. è il dialogo italiano a non esserlo.
      Si, li vedo sub ita non solo perché non riesco ad aspettare due anni prima della messa in onda in italia ma anche perché le loro voci sono fantastiche! :)

      Elimina
  3. Ho letto solo fino alla resuscitazione di Mary (è lì che sono arrivata) ma bisognava dirlo: tredici stagioni non bastano! xD
    Ci sono state 3/4 stagioni di cui avrei fatto a meno, tanto mi sono annoiata, ma l'undicesima mi è piaciuta molto, quindi sono fiduciosa: più azione e meno chiacchiere.
    Non potrei rinunciare a Rowena, non trovavo un personaggio così (che mi facesse venir voglia di strozzarla e al tempo stesso di stringerle la mano) dai tempi di Bela Talbot!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahaha
      Rowena è una tosta.. una di quelle donne che non si arrende mai, nel bene e nel male :D

      Elimina