Pagine

martedì 15 luglio 2014

Lista # 8 #

Sottotitolo: Vorrei ma non (posso) riesco.

Da tempo mi sono prefissa l'obiettivo di scrivere la mia lista di vorrei ma non posso ovvero una lista "quei titoli che da anni continuano a ronzare nella mia libreria e nella mia mente, idee e immagini con cui mi trastullo un po’ ma che, come il peggiore latin lover, illudo semplicemente e poi abbandono, per correre verso altre pagine e inchiostro" ideona di Una fragola al giorno (trovate la sua lista Qui).



 La saga di Harry Potter di L.K. Rowling.

Non odiatemi ma mi mancano. 
Una volta provai a leggere il primo libro ma non so perché lo abbandonai alle prime pagine come fanno le stronze con i bravi ragazzi. A mia difesa posso dire che probabilmente il fatto che me l'avessero prestato abbia inciso. (Lo sapete come funziona: hai paura che un libro prestato ti piaccia e non possa tenerlo per te nella tua libreria).
Poi mia cugina mi costrinse a vedere i film, cosa di cui la ringrazio vivamente, e mi spiegò come libri fossero una scala di 100 piani superiori ai film per cui, prima o poi, finanze economiche permettendo, me li comprerò e leggerò. 
Allora mi trasformerò in una brava ragazza.







Ultime lettere di Jacopo Ortis di Ugo Foscolo.

L'unico libro della lista presente nella mia libreria.
Lo comprai al tempo dell'ultimo anno di liceo, ne lessi alcuni capitoli ma con gli esami alle porte lo misi da parte e da allora è posteggiato sul cubo più in alto della mia libreria accanto ai Malavoglia di Verga.








Il conte di MonteCristo di Alexandre Dumas.

Ma quante volte avrò visto mio padre vedere la versione televisiva con Gérard Depardieu? Anch'io, spesso, mi sono soffermata con lui a guardarlo e da qui è nata la mia curiosità per questo romanzo dalla mole non indifferente (ma avendo letto I Pilastri della Terra di Ken Follett credo che ormai il peggio sia passato :D)









L'Iliade di Omero.

Una lettura leggera leggera insomma.
In realtà quello che mi più blocca è il non avere trovato una versione che contenga il testo originale e una parafrasi scorrevole che non mi obblighi a farla da me come ai tempi della scuola. Sicuramente esiste e so che presto sarà mio. 
A tale proposito se qualcuno ha un' edizione da consigliare sappiate che gli dedicherò l'uccisione del prossimo vampiro che impallerò. 





Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry.

E via al nuovo coro di fischi.
Stranamente a scuola nessuna insegnante ci fece leggere questo piccolo romanzo e a sentire come ha cambiato l'infanzia di alcuni quasi lo rimpiango.
Sebbene l'abbia preso più volte tra le mani in libreria alla fine là è rimasto mentre a casa mi sono portata qualcosa di diverso.






E voi, quali romanzi considerate vorrei ma non (posso) riesco?


13 commenti:

  1. Allora il Piccolo Principe devi assolutamente metterlo al numero uno. E' un libro che devi leggere non una volta sola, ma più volte nel corso della vita perchè avrà sempre qualcosa da insegnarti.
    Per quanto riguarda l'Iliade io ho avuto la fortuna di farla al liceo con un prof bravissimo che me l'ha fatta amare. Però non ho una versione da consigliarti, purtroppo. Ma se intanto vuoi iniziare, anche se non è la stessa cosa, potresti leggere "Omero, Iliade" di Alessandro Baricco che è una bellissima riscrittura del poema. Ovviamente dico "bellissima" perchè sono di parte: io i libri di Baricco li amo tutti. (qui un link che recensisce il libro: http://www.sololibri.net/Omero-Iliade-Alessandro-Baricco.html )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro Baricco e quel libo è già nella mia lista personale :)
      Anch'io la feci a suo tempo a scuola ma vorrei leggerla proprio tutta l'opera :D

      Elimina
  2. La mia opinione assolutamente non richiesta è che Il piccolo principe non valga assolutamente la pena...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti amo.
      Probabilmente il libro più sopravvalutato della storia.

      Io non ho mai letto per intero I Malavoglia però non so se vorrei.

      Elimina
    2. Ahahahahahahah. Va beh spero di trovarlo in sconto oppure nelle bancarelle dell'usato e considerato che è molto piccolo, se non dovesse valere la pena, almeno impiego poco tempo.

      I Malavoglia sono difficili da leggere. Io lo feci per la scuola ma mi piacquero parecchio.

      Elimina
  3. Ne condividiamo due! Il conte di Montecristo e le Ultime lettere, il primo l'ho anche comprato ma non ho ancora letto nessuno dei due. Quanto all'essere una cattiva ragazza mi sa che ci perderò a dirlo, ma non ho mai letto né ho intenzione di leggere Harry Potter. Già nel leggere la trama mi viene voglia di scappare via, non me lo spiego ma è così.
    Per fortuna nessuno mi costringe a fare questa lista perché sarebbe un lungo lavoro da fare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io per tanto tempo non sono stata affatto attirata da Potter però dopo avere visto i film un pò di curiosità mi è venuta... :)

      Elimina
  4. MA COME?!?!
    NOOOOOOOOOOO!!!!
    Il Piccolo Principe, inizia assolutissimamente dal Piccolo Principe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena lo trovo in supersconto :DDD

      Elimina
  5. Leggitelo il Conte va... e' splendido!

    RispondiElimina
  6. Jacopo Ortis è una brutta copia di I dolori del giovane Werther, piuttosto leggi quello!
    Harry Potter è un must!

    RispondiElimina