Pagine

venerdì 25 aprile 2014

The best: The Last Of Us

Questo mese ho fatto un record: sono stata al cinema tre volte. T-R-E volte.
Sebbene abbia visto Captain America: The winter soldier e Divergent, due pellicole che meriterebbero uno loro spazio in questa sezione, mentre per Noah ne dovrei creare una apposita e chiamarla The Merda; il The best di cui voglio parlare non è un film nè un telefilm bensì il pluri premiato gioco per Playstation 3 The Last Of Us. 


Francamente non avrei mai immaginato che un videogioco potesse piacermi a tal punto e una volta finito mi sono sentita come se avessi terminato la mia serie tv preferita.
Forse è merito delle scene che rendono tutto meno gioco e più film. 
Joel è un sopravvissuto, diventato contrabbandiere da quando, cinque anni prima, l'infezione si è dilagata sulla Terra uccidendo, tra gli altri, anche sua figlia Sara. 
Joel lavora insieme a Tessa quando incontra Ellie. Ellie diventa il bene da trafugare e consegnare alle Luci, organizzazione dissidente che lotta contro il regime marziale imposto dall'esercito. 
Ellie è tosta ed è speciale: sebbene sia stata morsa non si è trasformata e questo fa di lei la chiave per un possibile vaccino, una cura.
Joel ed Ellie perdono Tessa, combattono contro infetti e soldati, raccolgo merce per la propria sopravvivenza e tra loro si instaura un rapporto speciale.
Il mondo che vi circonda lo vedete attraverso gli occhi di Joel e solo per poco attraverso quelli Ellie. I due arriveranno a destinazione e il finale sebbene non sia dei più felici (ci aspetteremmo tutti che la cura venga trovata e l'umanità salvata) è quello più reale, quello di uomo che salva la sua unica ragione di vita.



Ho impiegato 20 ore per terminare il gioco. Sono morta un centinaio di volte, ho avuto l'ansia nell'uccidere i mostri, ho mandato a fanculo i soldati, mi sono fatta una cultura in materia di armi e penso di stare per trasformarmi completamente in una nerd.
Adesso voglio provare a scaricare quelle che vengono chiamati DLC, contenuti scaricabili, ovvero piccole estensioni con cui poter continuare a giocare.
Ma ancora non vi ho detto la cosa più bella: pare che vogliano farne un film.

Ok, io vado a prenotare il biglietto al cinema.



5 commenti:

  1. Mi sento di farti le condoglianze, se è stato come finire la serie tv preferita.
    Ma se fanno un film dal videogioco allora le condoglianze me le ripiglio, eh.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah. Speriamo anche in un seguito del gioco!

      Elimina
  2. Ahahahah!! Per fortuna! Noi eravamo indecisi fra la Marvel e Noah e grazie al cielo ho vinto io e siamo andati a vedere il primo :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete fatto benissimo!!!! Marvel tutta la vita!

      Elimina
  3. Sembra molto figo, avevo già letto recensioni positive :D

    RispondiElimina