Pagine

giovedì 17 aprile 2014

Catene di blog: sfida a colpi di poesia

Tranquilli, non ho scritto nessuna poesia.
A mala pena, ultimamente, riesco a scrivere un post  figuriamoci un componimento poetico!
Tutto è partito da lei, La Racchia, e sebbene sia in ritardo anni luce divento anch'io un anello della catena e pubblico una poesia che amo.

                          Lentamente muore
Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca o colore dei vestiti,
chi non rischia,
chi non parla a chi non conosce.
Lentamente muore chi evita una passione,
chi vuole solo nero su bianco e i puntini sulle i
piuttosto che un insieme di emozioni;
emozioni che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbaglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti agli errori ed ai sentimenti!
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza,
chi rinuncia ad inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia e pace in sè stesso.
Lentamente muore chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare,
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di
gran lunga
maggiore
del semplice fatto di respirare!
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di
una splendida
felicità.
(Pablo Neruda)

La vita in una poesia.
Detto questo la regola consiste nel taggare cinque blogger che hanno il compito di pubblicare a loro volta una poesia entro 24h pena regalare un libro a me. Ma siccome costerebbe più la spedizione facciamo che me ne consigliate uno (magari di poesia) e siamo pari. E siccome mi secca taggare facciamo che tutti potete scrivere poesie nei vostri blog o qui sotto nei commenti ed io vi amo lo stesso.



14 commenti:

  1. Che meravigliosa poesia che hai scelto. Io non sono un'amante della poesia, ma ho qualche verso che mi fa battere il cuore, come questi:
    Verde che ti voglio verde

    Verde vento. Verdi rami.
    La barca sul mare
    e il cavallo sulla montagna.
    Con l’ombra nella cintura
    lei sogna sul suo balcone
    verde carne, capelli verdi,
    con occhi di freddo argento.
    Verde che ti voglio verde.
    Sotto la luna gitana,
    le cose la stanno guardando
    e lei non le può guardare.
    (F. Garcia Lorca)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che stavo per taggarti? :) poi siccome mi sembrava di fare un torto nel taggare alcune persone e altre ho rinunciato :D
      Che bello che ognuno di noi abbia qualche verso nel cuore!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Tanta! Vorrei comprare un suo libro di poesie!

      Elimina
  3. Oggi faccio deserto
    brucio sole e stordisco vento.

    Lo bevo io quel sorso di Tevere
    che scorre imbronciato,
    lo inchiodo come tenda stantia
    questo cielo gonfio di lacrime rapprese,
    e scuoterò il silenzio
    da quel torpore che incanta.

    Oggi faccio deserto attorno all'anima.

    Che si provino poi
    a rapirmi i sogni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok. Questa me la scrivo. Mi piace :)

      Elimina
  4. "Lentamente muore" è una poesia bellissima, e Neruda uno dei pochi poeti che riesco ad apprezzare appieno. Ma non è l'autore di questa poesia, che è della brasiliana Martha Medeiros.
    E adesso vado a continuare la catena poetica :)

    Vale A

    RispondiElimina
  5. Non sono molto bravo con le poesie, o meglio ne conosco poche. Questa di Neruda la conosco e la trovo bellissima. Come trovo belle quelle di Alda Merini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti parlano bene della Merini molto bene. Mi sa che devo leggere qualcosa di suo :)

      Elimina
    2. E già che ci sei qualcosa di Erri de Luca... ;)

      Elimina
  6. Non amo la poesia e non sono capace a scriverne una, nè a consigliarti un libro di poesie. Questa comunque è veramente bella e soprattutto è verità pura. La differenza tra vivere ed esistere.

    RispondiElimina
  7. Questa poesia e stupenda definita anche " Ode alla vita " ed è di Martha Medeiros.
    Erroneamente e spesso viene attribuita a Pablo Neruda.
    ^_^

    RispondiElimina
  8. È davvero bellissima questa poesia. Ottima scelta!

    RispondiElimina