Pagine

lunedì 28 ottobre 2013

Wor(l)ds # 1

Immaginate di andare in soffitta e di trovare un vecchio scatolone di cui non conoscevate l'esistenza.
Cosa dite? Non avete una soffitta? Oh, buon Dio, immaginate anche quella, no?
Dicevo.
Aprite questo scatolone e trovate degli oggetti. Strani oggetti di cui non sapete nulla. Cosa fate? Vi inventate una storia!

E' quello che ha proposto di fare Camilla di Zelda was a writer (ve ne avevo parlato rapidamente anche QUI )
Per cui voi immaginate una storia e scrivete i vostri 900 caratteri (spazi inclusi) e gliela mandate per email. Ogni settimana lei crea un enorme pdf con tutti i componimenti.
E' un esercizio di scrittura molto utile soprattutto per le prolisse come me.
In 900 caratteri dovete creare qualcosa e trasmettere un pò di voi.
Non è necessario usare tutti gli oggetti. 
Fin ora ho sempre partecipato (tranne per il kit #4, che non ho avuto tempo di scrivere)

Che aspettate... provateci, no?

Io intanto vi pubblico il primo "componimento" che ho scritto. Nei giorni successivi metterò anche gli altri. 




(Per visualizzare meglio gli oggetti visitate direttamente la pagina del blog QUI)

Chi sono io? Sono un treno in corsa che è partito…da dove? Da Palermo? Da Rapallo? Da Londra? Da Parigi? Ma che importa. Ciò che voglio, ciò che cerco è la mia stazione. E mi sembra di vederla, la mia stazione. Il mio posto nel mondo. Ecco. Un battito di ciglia e sono là. Ma...che succede? Io corro e lei si sposta. Sempre, di continuo. La mia stazione non è più una stazione, si è trasformata in orizzonte. Non posso raggiungerlo, l’orizzonte. E allora che senso a correre? Il senso ci sarà, un giorno. Durante la corsa darò quel bacio che saprà di caramella alla cannella, che genererà il crepitio del cuore, che mi riscalderà come il caffè della mattina. E improvvisamente il pigolio così che assorda il bosco al nascere dell’alba, ammutolisce quando sull’orizzonte balza il sole. La mia corsa continuerà. Ma questa volta non sarò da sola. 

20 commenti:

  1. dovrei provare io pure a mettermi alla prova con e per me stessa...
    chissà mai che non ne cavi qualcosa di buono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa di buono verrà fuori sicuro! :)

      Elimina
  2. Hai scritto benissimo.

    Dovrei provarci anche io. Impegnare la testa in qualcosa di più complesso che lo scrivere di me stessa sarebbe un ottimo esercizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero bello. Ogni volta, con un kit diverso, esce fuori una storia diversa che non sapevo di poter scrivere\raccontare. :)

      Elimina
  3. Carinissimo,
    avevo già intravisto quest'iniziativa sul blog di Fru fru elisa potrei provarci pure io, chissà se sono in grado.
    A presto carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo iniziato insieme io ed Elisa :D

      Elimina
  4. Non so come hai fatto a dire tanto scrivendo così poco... Bella ^^

    RispondiElimina
  5. che bello sto post. questa sei tu. cioè sei tu anche quando ti incazzi con la clientela di melma, ma qui sei più tu tu. (scusa se non mi faccio mai sentire ma mi manca il tempo materiale e il mio cell, quello sul quale ci mandavamo messaggi su uozzapp bè..è andato nel paradiso dei cellulari, sigh. mi manca tanto..) ciao bedda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai una scritto una cosa che mi ha fatto stare bene.
      Si, io sono questa. Molto di più di quella che si incazza (ne farei volentieri a meno).
      Noooo, povero cellulare :(
      ciao beddazza :D

      Elimina
  6. Ormai partecipate in tanti, davvero un bel progetto!
    Mi piace questo post e condivido tantissimo quello che hai scritto... brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Partecipiamo in tanti perchè Zelda ha delle bellissime idee :)

      Elimina
  7. Infatti ti ho cercata la settimana scorsa, ma non c'eri! Anch'io pensavo di non farcela stavolta, invece ieri sera ho buttato giù delle righe veloci veloci.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E abbiamo scritto una storia simili :D

      Elimina