Pagine

mercoledì 17 aprile 2013

Book: Come Dio comanda

Caro Nicola... la nostra storia è come quella di due ragazzini che si odiano, che si piacciono, che si amano e che, alla fine, si allontanano. Ma non è nulla di definitivo, credimi. Lo so che ci ritroveremo ancora una volta. Per amarci ancora di più. E continuerò a leggerti, ed apprezzare il tuo modo di scrivere.
Sinceramente non mi aspettavo questa incomprensione. Non lo so perché ma questa volta non mi hai presa come l'ultima, quando ho sentito le budella muoversi dentro di me, quando mi sono trasformata in Pietro e nella sua professoressa. Quella è stata una  possessione. Questa... non saprei. Forse ci sono solo rimasta male. Insomma...ma che sfiga Rino. Due amici, uno più testa di cazzo dell'altro.
Però va bene. Ti perdono. E tu perdona me per non averti compreso fino in fondo.
Ci vediamo e ci leggiamo presto.
Adesso tocca a quello zio portoghese che con la sua fantasia ha saputo scrivere piccoli capolavori.
Con affetto.

4 commenti:

  1. Come dio comanda è forse il libro che più mi piace di Ammaniti. Sputerei sopra il film che ci hanno fatto, ma è molto bella come storia. Non so cosa altro tu abbia letto (a parte Ti prendo e ti porto via) dell'autore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto anche Io e te che mi è piaciuto, mentre Che cominci la festa, no.
      Si la storia non è male..però una parte di me si aspettava di più.

      Elimina
  2. Uno dei libri che più pensavo "facesse schifo" - chissà perché - e che più, in realtà, ho amato.

    RispondiElimina