Pagine

domenica 2 settembre 2012

La fine del mondo.

La fine del mondo non è quella di cui parlano i Maya manco quella dei TdG.
La fine del mondo non è la pasta con pomodoro fresco e melanzane.
La fine del mondo non è quella in cui ci sarà un Big Bang al contrario.

... La fine del mondo è quella in cui, nel pieno della crisi economica e di una disoccupazione sempre in aumento, la sottoscritta voglia lasciare il lavoro per studiare e il Titolare non voglia.
La fine del mondo è discutere di ciò per almeno un'ora.
La fine del mondo è che non ha voluto sapere ragioni.
La fine del mondo è che io molto probabilmente non andrò. 

  Almeno per un pò, almeno il tempo di finire di studiare una materia.
(anche se lo so che non riuscirò a darmela per settembre)
(anche se i soldi mi farebbero comodo)

11 commenti:

  1. il Bang Big non arrivera' mai, e anche dovesse arrivare, al limite ricominceremmo dalla fine e a rovescio dimenticando la fine e chiamando l'inizio con un altro nome a caso. anzi, forse e' gia' cosi'. ma chi se ne frega... :P non ho capito pero' dov'e' che non andrai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la parola Titolare associata all'etichetta "Me e il lavoro" ti dovrebbero fare capire :D
      parlavo del lavoro "momentaneo" che ho svolto in questi ultimi 2 mesi. :)

      Elimina
  2. era un po' ambiguo. leggendo restavi col dubbio che tu potessi aver deciso di non andare... a studiare, restandoci col Titolare e al lavoro. bon. in ogni caso, a dicembre finisce il mondo... diglielo al titolare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è ambiguo perchè ancora non avevo deciso.
      adesso ho deciso... ma vi lascio con il dubbio :P

      Elimina
  3. ma quindi non sarebbe più "momentaneo"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh.. diciamo che per un altro pò continuerei...

      Elimina
  4. morto un mondo se ne fa un altro ;P

    ciao!

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. quella che dovrei dare a settembre.
      psicologia dinamica.

      Elimina