Pagine

sabato 16 giugno 2012

Che ne resta di me?

Vuoto.
Me lo sento dentro e me lo sento intorno.
Vuota la mia giornata, vuota la mia vita, vuoto il mio avvenire, vuoto il passato, vuoto il mio presente.
E' una sensazione di adesso, di questi giorni, e di alcuni giorni collocati nel passato.
E se muoio domani, che ne resta di me? A parte una massa di carne in putrefazione, s'intende. 
Che ne resta?
Ah, ma io lo so che cosa è questo vuoto, questa Dimensione Oscura che aleggia dentro e fuori me. L'ho sempre saputo ma solo adesso riesco a leggerlo nella mia mente. 
E perchè non dirlo, allora? Perchè non scriverlo qui? che in fondo qua non mi conosce nessuno, che potrei diventare quella che voglio, fare credere le cose che voglio, farmi amare per quella che non sono. Perchè allora non farlo?
O perchè non essere completamente me stessa? una me stessa sconosciuta anche a Cristina.
Perchè di certe cose "normali" si ha vergogna e di altre no? Perchè se sei sincera la gente di guarda come un mutaforma o un alieno arrivato per sbaglio su questo pianeta?
E dove sono loro? Dove sarebbe lui?
E di tutte queste parole, di tutte queste domande cosa resta al mondo, altri ed a me?


8 commenti:

  1. cri?
    bella?
    è il caldo secondo me..
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse...
      che poi qui ancora non fa tanto caldo..
      :)

      Elimina
  2. Polvere eravamo e polvere ritorneremo.
    (Cazzo, sei pure fissata con Buffy, che non le sai queste cose?)
    D'altronde, anche le cacciatrici hanno un lato oscuro. Vedi Faith, e vedi Buffy che per un po' s'è quasi fatta fuorviare. Però alla fine si rialzano tutte e fanno grandi cose. Salvano il mondo, occhei, noi non salveremo il mondo, probabilmente. Ma possiamo salvare il nostro.

    Eh sì. Esatto. Io ho tutte le stagioni, coi loro bei cofanetti. Ero fissata. Ero più piccola, ero la piccola metallara, ma ero fissata. Con Anne Rice anche. Poi m'è passata prima che diventasse una moda, fortunatamente.
    In seconda media scrissi un "articolo" (ahah, l'ho ritrovato ultimamente anche su una sezione delle scuole medie su Kataweb, dopo anni, esilarante) in cui mi incazzavo con Italia Uno perchè l'aveva messo in terza serata, e io non potevo più vederlo.

    P.S.: Ho sempre tifato per Spike.

    RispondiElimina
  3. Mi hai sorpassata. Non ho tutte le stagioni ma si, sono fissata. Ho sempre pensato che in quel telefilm ci fosse vita vera camuffata sotto ogni scena, ogni personaggio, ogni stagione.
    Della Rice ho letto solo i primi 5 libri, poi mi stufò.

    E si, alla fine le cacciatrici si rialzano, lo facciamo anche noi, ma le bastone sono forti e fanno male. e fa male non poterle tirare fuori e doverle affrontare tutte insieme da sola.
    Ma Buffy lo ha sempre detto: la cacciatrice è nata per essere sola.

    Ps: anch'io ho sempre tifato per Spike. :D
    Ps2: anch'io mi lamentavo perchè lo facessero cosi tardi...

    RispondiElimina
  4. ma precisamente, di che si parla??

    RispondiElimina
  5. mai visto. nè sentito nominare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. entrambi telefilm... che parlano di vampiri, mostri e cacciatrici.

      Elimina