Pagine

domenica 6 maggio 2012

Che la caccia abbia inizio

Non si può pensare di smettere.
Una volta, confesso, l'ho pensato. Ho pensato di smettere, di chiudere con questa vita fatta di continui spostamenti, di nottate trascorse a fare la ronda, di  vestiti nuovi buttati perché le macchine di sangue e di tutte quelle sostanze appiccicose non meglio identificate non vanno più via. 
Ma io non sono un' impiegata qualsiasi in una qualsiasi azienda o ditta che ha trascorso 50 anni a lavorare e adesso si gode la sua festa di pensionamento. Il mio non è un lavoro come gli altri. Forse non è anche un lavoro.
Una volta che ci sei dentro non puoi più tornare indietro. 
Se smetti è perché sei morta. 
Se sei una Cacciatrice non puoi cessarlo di essere da un giorno all'altro. Lo sei per sempre nella buona e nella cattiva sorte, nella salute e nella malattia, nella ricchezza e nella povertà.
Forse, magari, all'inizio sembrava anche divertente... Fare la dura, quella che ha un paletto in mano e salva una vita che stava per essere spezzata da un succhia-sangue qualunque, ti fa sentire potente. Poi un giorno qualcosa va storto: un vampiro ti morde, un demone ti attacca (e tu non hai neanche imparato l'esorcismo a memoria), una vita viene spezzata davanti ai tuoi occhi e per poco anche tu non ci finivi secca. Allora tutto cambia: ti rendi conto che essere quella che affronta il mostro e non quella che scappa terrorizzata non è poi il massimo. Ormai, mia cara, sei dentro a un circolo vizioso e non esiste una via d' uscita. Saluta la tua vecchia e monotona vita perché non la rivedrai più; forse, al massimo, un giorno, se non sarai diventata un mostro anche tu, la rivedrai in Paradiso, quando Death in persona verrà a prenderti.
Quindi non pensare di smettere, perché non puoi.
L'unica cosa che conta, adesso, è fare un bel respiro profondo e affrontare l'ennesima battaglia perché di certo il male non resta fermo ad aspettare che tu abbia preso una decisione.
Se proprio desideri pensare a qualcosa, pensa alla lunga dormita che farai quando avrai finito. 
Perciò.... che la caccia abbia inizio (..di nuovo..)

Nessun commento:

Posta un commento